annalisa d'angelo

Annalisa D'Angelo

Annalisa D’Angelo è nata nel 1977 a Lanciano. Nel 1995 si trasferisce negli Stati Uniti. Nel 2001 consegue un Bachelor of Fine Arts presso l’Emerson College a Boston, Mass. Dal 2001 al 2005 lavora presso il Toscana Photographic Workshop organizzando e seguendo corsi fotografici a stretto contatto con i più noti e stimati fotografi di fama internazionale tra cui Michael Ackerman, Machiel Botman, Lorenzo Castore e Jim Goldberg. Dal 2006 inizia a collaborare con Paolo Pellegrin/Magnum Photos per la creazione di mostre e libri. Da gennaio 2010 è curatrice, editor e consulente indipendente. Negli anni ha lavorato con Machiel Botman, Lorenzo Castore, Kathryn Cook, André Liohn, Stefano de Luigi, Pietro Masturzo, Simona Ghizzoni, Alessandro Penso e molti altri. Fa parte del comitato scientifico di FotoLeggendo. Ha curato numerose mostre in Italia e all’estero.

Maurizio De Bonis

Maurizio G. De Bonis

Giornalista, critico cinematografico e fotografico, saggista, curatore. Dirige Cultframe – Arti Visive e CineCriticaWeb ed è condirettore di Punto di Svista – Arti Visive in Italia. Cura un blog sulle arti visive per L’Huffington Post Italia. È responsabile della comunicazione del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI. Ha scritto libri sui rapporti tra fotografia e cinema e tra linguaggio audiovisivo e memoria (L’immagine della memoria, 2007 – Cosa devo guardare, 2012 –  La vertigine dello sguardo, 2013). Ha curato mostre fotografiche e retrospettive cinematografiche per istituzioni pubbliche e gallerie private. Docente di linguaggio audiovisivo presso Officine Fotografiche Roma e l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (Roma).

Alberto Di Cesare

Alberto Di Cesare

Nasce a Roma nel 1978, è fotografo professionista dal 2003. Studia fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma e arte contemporanea al DAMS di Bologna. Dal 2004 collabora con la galleria d’arte Z20 di Roma. I suoi lavori sono stati presentati in diverse istituzioni tra cui: il Palazzo delle Esposizioni di Roma, la Pinacoteca Nazionale di Bologna,
il Palazzo della Permanente e la Fabbrica Borroni di Milano. Nel 2007 la sua prima personale presso il Centro Italiano Della Fotografia D’Autore di Bibbiena cui seguono quelle nella galleria Z2O di Roma nel 2008 e al Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara nel 2011. Ha inoltre partecipato a diverse edizioni del Festival Internazionale di Fotografia di Roma e a FotoLeggendo. Dal 2009 è docente di fotografia presso l’associazione culturale Officine Fotografiche Roma.

Gaetano Di Filippo

Gaetano Di Filippo

Fotografo di reportage di attualità e documentario, comincia l’attività professionale nel 1989 a Roma con l’Agenzia Contrasto, e negli anni successivi distribuisce le proprie fotografie attraverso l’Agenzia Daylight di Roma e Grazia Neri di Milano. Particolarmente significativa è stata, negli anni 1991-1995, la collaborazione con Epoca; ha inoltre pubblicato i propri servizi su Sette, Il Venerdì, L’Europeo, L’Espresso, Time, Newsweek, e tra i quotidiani, Il Manifesto, La Repubblica, Il Corriere della Sera, The New York Times, oltre a numerose testate minori. Dal 1994 svolge il proprio lavoro come freelance e dal 1995 è giornalista pubblicista. A partire dagli anni 2000-2001 ha lasciato il lavoro per l’editoria periodica per dedicarsi a progetti tematici. Dal 2009 insegna presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata e presso la scuola dell’Associazione Officine Fotografiche.

Daniela Di Rienzo

Daniela Di Rienzo

Nata a Roma nel 1978, Daniela Di Rienzo si diploma in grafica pubblicitaria e si specializza in fotografia attraverso master triennale presso l’ISFCI (Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata) di Roma.
 Spinta dall’infinito desiderio di comunicare con l’esterno per tutto ciò che la circonda e l’assorbe svolge una ricerca costante del presente, usando la fotografia come mezzo espressivo, affinchè ogni pensiero, timore e messaggio siano codificati dall’osservatore in un mondo sfuggente. 
Oggi vive a Roma dove dal 2002 ha fondato il suo Studio Ventitre collaborando con diverse agenzie pubblicitarie, insegnando fotografia e dal 2011 si occupa anche della regia.

Tiziana Faraoni

Tiziana Faraoni

Nasce a Roma nel 1971. Dopo studi di fotografia, dal 1996 al 2004 è nello staff dell’agenzia fotogiornalistica Grazia Neri, occupandosi di editing, produzione, gestione e selezione di agenzie fotografiche e freelance italiani e stranieri. Coordinatrice di progetti speciali e libri (Pirelli, Tim) e responsabile della gestione dei rapporti con picture editors di diverse testate. Dal 2004 al gennaio 2008 è photo editor del settimanale “D-La Repubblica delle Donne”, diventando giornalista nel 2006. Dal 2008 è photo editor responsabile de L’espresso. A partire dal 2004 cura mostre e libri fotografici, partecipa a giurie di premi internazionali e a diversi festival di fotografia in qualità di lettrice portfolio. Tiene conferenze e workshop sull’editing e la narrazione fotografica. Dal 2011 insegna a Officine Fotografiche Roma e dal 2012 è il direttore artistico del festival di fotografia FotoLeggendo.

IMG_1010_1

Guido Fuà

Guido Fuà è nato a Roma, laureato in Antropologia Visuale nella facoltà di Lettere e Filosofia della Università di Roma La Sapienza, si occupa dagli anni ’90 di fotografia e immagini digitali. In passato ha insegnato per 4 anni presso la Scuola Romana di Fotografia con corsi di ritratto editoriale. Autore di reportage e ritrattista, si è affermato con numerosi commissionati e copertine nel settore editoriale nazionale e internazionale, tra gli altri per Il Venerdì di Repubblica, XL, L’Espresso, Style, Class, Io donna, Il Mondo, Capital, Panorama, D – La Repubblica delle Donne, Donna Moderna, National Geographic, Business Week, Wine Spectator, Stern, Asahi Shimbun, Nikkei Business, Elle Japon, 25ans. Ha svolto nel corso dell’ultimo decennio un’intensa attività ritrattistica di personaggi dello spettacolo e della cultura, personalità del mondo economico e dirigenti d’azienda.

docenti foto

Manuel Guffanti

Manuel Guffanti è nato sulle rive del Lago Maggiore nel 1974; da sempre appassionato alla fotografia, negli anni ’90, spinto dalla curiosità inizia sperimentazioni fotografiche in camera oscura, che diventa a lungo il luogo prediletto dove passare il tempo.
Nel corso degli anni ha esplorato le diverse tecniche di ripresa fotografica, fino ad arrivare all’autocostruzione delle proprie fotocamere ultralarge.
Ha collaborato con diverse realtà editoriali come ritrattista e fotografo di still life e food.
Attualmente è docente presso Officine Fotografiche Roma.

Samantha Marenzi

Samantha Marenzi

Docente di Iconografia del teatro e della danza (Università Roma Tre), è Assegnista di Ricerca con un progetto sui rapporti tra arti visive e arti performative.
Fotografa specializzata in stampa in bianco e nero, realizza mostre e insegna pratiche di camera oscura, tecniche antiche di stampa e fotografia di scena.
Come danzatrice si forma con alcuni maestri del Butō giapponese, tra cui Akira Kasai, col quale collabora.
Pubblica saggi sul teatro del Novecento e sulla fotografia di danza.

ritratto di roberto nieddu

Roberto Nieddu

Nato a Cagliari nel 1969, attraversa il mare per approdare a Roma nel 1992, dopo qualche anno in cui si diletta nella recitazione conosce le basi del montaggio non lineare su Première lavorando per la società Eureka. Attualmente è uno dei soci fondatori dello studio di produzione e post-produzione PcmStudio. Ha fatto riprese di promo, spot e video corporated per le agenzie pubblicitarie Roncaglia&Wijkander e Impronta ADV. Con la società di formazione Amicucci ha prodotto video interni per Bnl e Telecom. Per Emiliano Mancuso ha fatto la color correction del documentario Felix, presentato al festival dei Popoli e finalista ai Globi d’oro 2015.oncus.

ritratto di luigi orrù

Luigi Orrù

È nato a Roma dove vive e lavora. Dal 2007 è attivo come live music photographer sulla scena nazionale ed internazionale, dal 2011 fotografo ufficiale del festival Rock in Roma. Ha ripreso centinaia di artisti e nel 2014 è stato scelto dai Rolling Stones come unico fotografo italiano per il loro storico concerto al Circo Massimo. Ha realizzato copertine e immagini per booklet di artisti come Noemi, Fabrizio Moro, Jovanotti, Velvet, Nina Zilli. Negli ultimi anni ha pubblicato su quotidiani e riviste nazionali e internazionali come: The Wall Street Journal, Forbes, The Observer, Guitar US, The Guardian, Classic Rock USA, Classic Rock Italia, Music Radar, SE Norway. Ha realizzato diverse mostre, tra le quali “Note da dentro” a FotoLeggendo 2011, ripresa e reinterpretata poi nel 2015. Insegna fotografia di scena presso Officine Fotografiche. Il suo archivio è distribuito dall’Agenzia Contrasto di Roma.

Lina Pallotta

Lina Pallotta

Classe 1955, fotografa campana, vive tra NY e Roma. Nel 1990 si diploma in Fotogiornalismo e Documentario Fotografico all’ICP-International Center of Photography di New York. Ha lavorato per l’agenzia Impact Visuals Agency (NY) e dal 1992 al 2002 per l’Agenzia Grazia Neri di Milano.
Ha pubblicato per varie riviste nazionali e internazionali. Numerose le mostre personali e collettive, in Europa e America, tra le quali al Queens Museum of Art (New York) e a L’Atelier de Visu (Marsiglia). Tra i premi ottenuti The Catalogue Project 1998 della New York Foundation for the Arts.
Ha pubblicato “Shattering Myths And Claiming The Futur” (2002); “Piedras Negras” (1999); “ImmaginAction-poesia in movimento” (1999); “I’m from Lower East Side” (1998). Dal 1990 ha insegnato e tenuto stage per diversi istituti come l’ICP e l’Empire State College di New York.

Augusto Pieroni

Augusto Pieroni

Roma 1966. Storico e critico delle arti fotografiche contemporanee. Da oltre vent’anni docente di storia e critica della fotografia, e discipline creative, già all’Università di Roma-Sapienza e della Tuscia, come presso la Scuola Romana di Fotografia, Officine Fotografiche, IED – Moda e RUFA.
Curatore e saggista, tra i suoi libri, oltre al recente Portfolio! – Costruzione e lettura delle sequenze fotografiche (Postcart 2015), è autore di: Arti fotografiche del ‘900 (2010), Leggere la fotografia (2° ed. 2006), Fotografia-Arte-Pensiero (2002), Fototensioni (1999). Ha scritto per Aperture (New York), HotShoe (London), Eyemazing (Amsterdam), Muse (Milan), Around Photography (Bologna), FotoCult (Roma).
www.augustopieroni.com

ritratto di daniele pierangeli

Daniele Pierangeli

Fotografo di Matrimonio dal 2005, inizia la propria attività professionale nel 2010 rilevando proprio quella che era la vecchia sede di Officine Fotografiche nel momento del trasferimento nella nuova sede. Con una formazione d’oltreoceano cerca di inserire lo stile editoriale in un campo fotografico ancora molto aggrappato alla tradizionalità dell’evento stesso, con lo scopo di educare il cliente ad un novo tipo di fotografia di cerimonia. Pubblicato su varie riviste online e non solo negli USA, Gran Bretagna e Irlanda, combina la fotografia digitale con quella analogica per fornire un prodotto esclusivo e soprattutto diverso da quello che mediamente viene offerto dal mercato attuale. Nel 2015 ha iniziato a insegnare presso presso la scuola dell’Associazione Officine Fotografiche.

Marco Pinna

Marco Pinna

Redattore di National Geographic Italia dalla nascita della rivista (1998), Marco Pinna è photoeditor e giornalista specializzato in fotografia. Da anni attivo nel mondo della fotografia, partecipa a giurie di premi fotografici per concorsi nazionali e internazionali, tiene corsi di fotografia e photoediting, partecipa a letture portfolio in tutta Italia, è curatore e supervisore di mostre fotografiche e ha offerto in più occasioni la sua consulenza a fotografi professionisti per la realizzazione di libri fotografici e per la preparazione di concorsi. È titolare del blog specialistico di fotografia “Fuori Fuoco” sul sito nationalgeographic.it. Da sempre, ha un occhio di riguardo nei confronti dei fotografi emergenti.

Alessandro Prinzivalle

Alessandro Prinzivalle

Nato a Roma nel 1967. Entra in contatto con la fotografia nel 2004, da cui nasce una passione ed un legame molto forte. Con Officine Fotografiche acquisisce un bagaglio tecnico necessario per far sì che la fotografia diventi il suo nuovo lavoro. Attualmente è fotografo dei Musei Vaticani, dove si occupa principalmente di riprese delle opere d’arte.

Marco Salvadori

Marco Salvadori

Fotografo professionista freelance, svolge la sua attività di fotografo e insegnante prevalentemente a Roma. 
Associato a Officine Fotografiche Roma da oltre 11 anni, ha affiancato ai corsi di fotografia anche studi universitari. Come fotografo documentarista ha realizzato servizi con particolare interesse in ambito sociale e antropologico – Palermo (2009), Santiago de Compostela (2010) – Lampedusa (2012). Insegnante di fotografia dal 2012 presso Officine Fotografiche Roma.

ritratto di massimo siragusa

Massimo Siragusa

Nato a Catania nel 1958, vive a Roma, dove lavora e insegna fotografia.
I suoi lavori sono stati esposti in molti musei e gallerie in Italia e all’estero.
Le sue fotografie sono apparse sulle migliori riviste internazionali ed ha firmato numerose campagne pubblicitarie per aziende come Lavazza, Igp, Provincia di Milano, Kodak, Eni, Bat Italia, Aeroporti di Milano, Bosch, Alfa Romeo, A2A, Autostrada Pedemontana, F21, Boscolo Hotel, Mychef, Versace, Bisazza, Kartell, Unipol Banca, Telecom e Coca-Cola.
È rappresentato dalla Galleria Contrasto di Milano, dalla Galleria del Cembalo di Roma e dalla Polka Galerie di Parigi.

ritratto di andrea tarquini

Andrea Tarquini

Nasce a  Roma nel 1970, frequenta la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza, dove fa le sue prime esperienze di montaggio analogico. Comincia poi la sua attività di libero professionista montando su varie piattaforme (Premiere, Avid Xpress, Final Cut Pro). Realizza prodotti sia per la televisione che per il web (e-motion per fotoreporter come Emiliano Mancuso, Fabio Cuttica, Massimo Berruti, Davide Monteleone). Nel 2010 fonda con Roberto Nieddu il piccolo collettivo multimediale PCMStudio, con cui realizza spot, video corporate, e multimedia.  Nel 2013 collabora alla scrittura e monta il documentario “Il Diario di Felix” di Emiliano Mancuso, in concorso al Festival dei Popoli 2014 e finalista al Globo d’oro 2015. Dal 2011 è docente di montaggio non lineare ad Officine Fotografiche Roma e in Ce.S.Fo.R

Daphne Tesei

Daphne Tesei

Nasce a Roma nel 1983, è post-produttore professionista dal 2006. Si diploma in fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma nel 2005. Si approccia alla post-produzione iniziando a lavorare come stampatrice fine-art presso l’Associazione Camera Oscura, per poi specializzarsi nella post-produzione digitale nello studio 10bphotography di Francesco Zizola e Claudio Palmisano, dove lavora con le maggiori agenzie e testate del fotogiornalismo italiano ed internazionale. Dal 2013 docente di Photoshop presso l’Associazione Officine Fotografiche Roma.

ritratto in bianco e nero di Pietro Vertamy docente dei corsi di fotografia base a Roma e Milano

Pietro Vertamy

Pietro Vertamy, fotografo e viaggiatore incallito, nasce a Cuneo nel 1979. Arriva a Roma per studiare fotografia presso l’ISFCI.  Negli anni si è dedicato all’attività fotografica professionale sia nell’ambito del fashion style e advertising con il suo Studio Neubauten, che nel fotogiornalismo e nel reportage d’autore. Nel 2009 fonda e dirige fino al 2014 l’agenzia fotogiornalistica OnOff Picture, collaborando con le più importanti testate internazionali e coordinando lo staff di reporter. Attualmente è editor e responsabile per i progetti speciali del collettivo romano Ulixes Picture e collabora come docente con Officine Fotografiche a Roma e Milano. Nel 2015 fonda il collettivo di fotografi-hikers Around The Walk con il quale progetta itinerari e percorsi inediti legati alla documentazione visuale del territorio, alla tutela ambientale e alla promozione dello stile di vita slow.

Fabrizio Zampetti

Fabrizio Zampetti

Classe 1979, lavora da sempre nel campo della comunicazione aziendale, e come fotografo professionista dal 2001. Porta avanti progetti ad ampio raggio come per la campagna nazionale per la Berlitz, quella per il rilancio dello storico ristorante il Fungo di Roma e l’immagine coordinata di diverse aziende tra cui BNL, Lancio Entertainment, Ethic. Insegna fotografia dal 2008 ed è uno tra primi insegnanti a costituire il corpo docente di Officine Fotografiche, insegnando tecniche di illuminazione in studio e con i flash a slitta, oltre a fotografia base ed intermedio. La particolare attenzione al mondo dell’illuminazione fotografica e video lo porta a fondare nel 2009 il marchio Prolight Equipment, diffuso in tutta Italia. Ultimamente la sua grande passione per la cultura wilderness lo sta portando a concentrarsi sulla fotografia naturalistica.

_DSC7201

Maurizio Valdarnini​

Maurizio Valdarnini  lavora prevalentemente a Roma come fotografo ritrattista e collabora con alcune delle più importanti riviste ed agenzie di pubblicità.  Autore di  libri di ritratti fotografici “Visus” e “SOLO-portrait d’artistes” è laureato in Sociologia ed è docente da 30 anni all’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma. Al suo lavoro professionale affianca da sempre un’intensa attività di sperimentazione fotografica ed un impegno didattico e formativo sulle future generazioni di fotografi e performer. Alcuni dei suoi lavori di ricerca sono conservati presso il Museo Nazionale della Calcografia / Istituto Nazionale per la Grafica. Esperto presso la “Platform du Conseil International du Cinemà, de la Television et de la Comunication Audiovisuelle” del Ministero della Cultura Francese ha partecipato a diverse mostre collettive e personali.

ritratto in bianco e nero di Simona Ghizzoni

Simona Ghizzoni

Simona Ghizzoni è nata a Reggio Emilia nel 1977. Dal 2005 si dedica al reportage sociale con particolare riguardo alla condizione della donna. Il suo lavoro “Odd Days”, un progetto sui Disturbi del Comportamento Alimentare, viene premiato al World Press Photo e con il Photoespana Ojodepez Award for Human Values. Nel 2010 inizia un progetto sulle conseguenze psicologiche della guerra sulle donne, lavorando in Giordania, West Bank, nella Striscia di Gaza e nel Western Sahara, grazie al contributo della fondazione The Aftermath Project, premiato al World Press Photo 2012. Nel 2015 inizia il progetto UNCUT, sulle mutilazioni genitali femminili in Africa ed Europa, premiato al Sony World Photography Award. Ghizzoni vive a Roma, è socia fondatrice di Zona.org ed è rappresentata dall’Agenzia Contrasto. Dal 2014 insegna fotogiornalismo e pratiche dell’autoritratto.

Andrea Petrosino

Andrea Petrosino

Andrea Petrosino, nato a Taranto nel dicembre del 1978, vive a Roma. Laureato in Scienze Politiche internazionali, scopre il suo amore per la Fotografia a 34 anni suonati. Lasciato il lavoro da video-documentarista, acquista una reflex e si iscrive al Master di Fotogiornalismo presso Officine Fotografiche, deciso ad inseguire quella che ha scoperto essere la sua più grande passione. Fotografo professionista, ha esposto in vari festival fotografici, ha pubblicato su testate giornalistiche quali “L’Espresso” e “La Nuova Ecologia”, e dal 2016 collabora con l’agenzia fotogiornalistica “Parallelo Zero”. “Loro” (reportage su tre senzatetto di Roma), “Le vacanze intelligenti” e “Case parcheggio” (reportage su un quartiere “difficile” di Taranto con vista sull’azienda siderurgica Ilva) sono i suoi primi tre reportage.

filippini

Simona Filippini

Simona Filippini si occupa di fotografia dal 1986. Pubblica i suoi ritratti, reportage e testi su  diverse riviste italiane e straniere e partecipa a mostre collettive e per in Italia e all’estero. Fonda nel 2008 l’Associazione Culturale Camera21, fotografia contemporanea. Collabora con numerosi istituti scolastici sul territorio nazionale, organizzando laboratori e corsi di fotografia. E’ curatrice di mostre e ideatrice di progetti fotografici, è stata recentemente co-regista di alcuni corto-metraggi.

salvati bn

Maria Teresa Salvati

Editor-in-Chief e fondatore di Slideluck Editorial, Maria Teresa porta proiezioni multimediali a festival di fotografia in giro per l’Europa e oltre, tra cui Les Rencontres d’Arles 2017. Writer contributor per GUP Magazine: intervista e seleziona portfolio di fotografi, presentati anche agli eventi di Slideluck in Europa. È una consulente di personal branding. Ora insegna un corso di Personal Branding per fotografi a Bari presso la F.Project Scuola di Fotografia e Cinematografia; a Roma presso Officine Fotografiche; ed è docente ospite al London College of Communication (LCC). È direttrice di Slideluck Europa dal 2012 e lavora anche come curatrice indipendente. Si è trasferita a Bari nel 2013, dopo 7 anni a Milano e 10 a Londra. Per oltre 15 anni ha lavorato come creative strategist in agenzie pubblicitarie e di comunicazione.

mirabella bn

Stefano Mirabella

​Stefano Mirabella è nato e vive a Roma dal 1973, dal 2012 pratica la Street Photography ed entra subito a far parte del collettivo italiano Spontanea. Vive la fotografia di strada come un’opportunità per stare tra la gente e riscoprire la sua città.  Predilige quel tipo di fotografia che è in bilico tra la voglia di rappresentare la realtà e il desiderio di trascenderla. Ama profondamente il genere e cerca di condividerlo tramite l’insegnamento. Vincitore dell’edizione 2014 del Leica Talent, l’anno successivo diventa Leica Ambassador e docente della Leica Akademie.

sara palmieri

Sara Palmieri

Sara Palmieri vive e lavora a Roma, dove si laurea in Architettura nel 2005. Nel suo lavoro la fotografia è il mezzo scelto per indagare gli aspetti non visibili della realtà, attraverso un processo fatto di ricordi ed intuizioni, inconscio e rivelazioni, frammenti e ricomposizioni. Nel 2016 il suo libro La plume plongea la tête vince il Premio Marco Bastianelli come miglior libro italiano autoprodotto. I suoi lavori sono stati esposti a livello internazionale in festival e gallerie, tra cui Matèria Gallery Roma, Fotohaus ParisBerlin Gallery Arles, Focus Photography Festival Mumbai, Landskrona Fotofestival, Obscura Festival, Wuho Gallery L.A. Il suo lavoro Scenario è parte di A Place Both Wonderful and Strange, libro pubblicato da Fuego Books ad Ottobre 2017.

_DSC9962

Novella Oliana

Novella Oliana si occupa di teoria e pratica della ricerca artistica e lavora con la fotografia, il video e la scrittura. Esperta in processi culturali con un focus sul Mediterraneo e il Medio Oriente, è attualmente dottoranda presso il dipartimento di Arti Visive dell’Università Aix-Marseille. Come ricercatrice e docente ha tenuto seminari presso l’università di Marsiglia ed ha partecipato a conferenze sull’immagine fotografica e l’arte contemporanea. Fra le sue ultime pubblicazioni si ricorda “Chambres, universes: fragments d’un espace inventé” in “Espace d’interférence narrative” edito per il PUM di Tolosa. I suoi lavori sono stati esposti in Italia e all’estero in mostre personali e collettive. Vive e lavora fra Roma e Marsiglia.

Giordana

Giordana Citti

Giordana Citti nasce a Roma nel 1993. Dopo una laurea in “Storia e conservazione del patrimonio artistico e archeologico”, decide di dedicarsi a tempo pieno alla fotografia. Completa la Scuola Biennale di Fotografia nel 2018.
Diventa dapprima assistente di camera oscura e in seguito affina la propria formazione professionale lavorando nel laboratorio romano Digid’a Art Prints di Davide di Gianni. Ha preso parte negli ultimi anni a diverse mostre: Of Analogica (Fotoleggendo 2016), Female in March (Lanificio, 2018), Temporary Wall  (Fotoleggendo 2018), The Family of no Man (Arles Cosmos, 2018), Elogio all’imperfezione (Fondamenta Gallery 2019), GeneraHumana (Cisternino – BR, 2019).

_DSC1272-Modifica

Carla Rak

A lungo cresciuta nell’Agenzia Contrasto – dove si è occupata di editing fotografico ed è stata responsabile della visione portfolio e dei servizi editoriali commissionati – Carla dal 2011 ha scelto di lavorare come Docente e Consulente freelance per fotografi professionisti e di dedicarsi al suo percorso artistico personale che si snoda tra fotografia, collage e tessili.
Laureata in Sociologia e Dottoressa di Ricerca in Comunicazione i suoi scritti accademici sulla fotografia le hanno valso riconoscimenti dall’Istituto di Studi Filosofici di Napoli e il Premio Cozzi dalla Fondazione Benetton. Nel 2019 è uscito il suo libro Eyes as Oars (Montanari editore) e ha fondato l’etichetta tessile Aprile.

MG_9421

Simone Spoladori

Simone Spoladori è un esperto di cinema e di new media. Laureato in Lettere e laureando in Psicologia, è docente al corso di Design della comunicazione allo IED di Milano. È critico cinematografico per il quotidiano americano La voce di New York e per DinamoPress e saggista per Doppiozero; ha pubblicato per la casa editrice Le Mani il libro Tim Burton – Il paese gotico delle meraviglie, monografia sul regista americano. È fondatore e direttore generale di NoEthicsNoBrand, storytelling factory di Milano e fondatore e autore di gli Ascoltabili, piattaforma di podcast narrativi, per la quale ha curato la serie di successo Demoni Urbani. Scrive sceneggiature e soggetti per il cinema e per il teatro. Insegna letteratura italiana e latina agli Istituti Edmondo De Amicis di Milano.

gbianchi

Nausicaa Giulia Bianchi

Nausicaa Giulia Bianchi è una fotografa interessata ai temi della spiritualità e del femminismo. Da quattro anni lavora ad un progetto sul sacerdozio femminile proibito nella chiesa cattolica. Ha insegnato documentaristica all’ICP di New York, a Londra, e a Camera Torino. Ha lavorato con National Geographic, TIME, The Guardian, Internazionale, Espresso, Famiglia Cristiana, etc. ed esposto il suo lavoro internazionalmente.

 

ccapodici

Chiara Capodici

Chiara Capodici si occupa di fotografia dal 2005, dedicandosi soprattutto alla progettazione di mostre e ai libri fotografici. È stata assistente alla direzione artistica di Fotografia- festival internazionale di Roma dal 2006-2008. Dal 2009 al 2016, come parte del duo 3/3, ha incentrato il proprio lavoro sulla produzione e curatela di libri fotografici e la realizzazione di mostre e workshop in Italia e all’estero, con una particolare attenzione al mondo dell’editoria. A gennaio 2017 ha aperto Leporello, una libreria dedicata all’editoria fotografica, come base e punto di connessione con libri di grafica, architettura, illustrazione,e saggistica; uno spazio espositivo e un luogo di progettazione dedicato ai libri e alle immagini.

fpinna

Fiorenza Pinna

Fiorenza Pinna è curatrice indipendente e book designer, si occupa di fotografia contemporanea e foto-libri. Collabora con gallerie, istituzioni, case editrici, festival e accademie – sia italiane che internazionali – per consulenze, docenze, workshop, conferenze e letture portfolio. Fa parte di giurie per premi fotografici nazionali e internazionali. Insegna e tiene workshop in diverse realtà pubbliche e private. Cura e disegna libri fotografici e mostre, ottenendo premi e riconoscimenti.

fano

Niccolò Fano

Niccolò Fano (Roma, 1985) è il fondatore e direttore di Matèria, una galleria nata nel 2015 nel quartiere di San Lorenzo a Roma. Durante un periodo di sette anni passato in Gran Bretagna ha conseguito un BA in Fotografia (University for the Creative Arts), un Master in Fine Arts (Central Saint Martins di Londra) e un MBA elective in Creative Ventures (London Business School). Parallelamente agli studi, tra il 2010 e il 2013, ha lavorato con la galleria Kate MacGarry e come project manager per l’artista Karen Knorr. Interessato da numerosi anni alla ricerca e all’insegnamento, ha tenuto seminari e lezioni in diverse istituzioni tra cui Sotheby’s Institute of Art di Londra, University for the Creative Arts e ricopre tuttora il ruolo di direttore didattico dell’ISFCI.

christia

Natasha Christia

Natasha Christia is an unaffiliated curator, writer and educator based in Barcelona. She was the artistic director of the fourth edition of DocField Documentary Photography Festival 2016, which was celebrated under the theme “Europe: Lost in Translation”. She has recently curated “Lukas Birk: Sammlung bis jetzt” (Galerie Hollenstein, Lustenau Austria, 2018), “The Family of No Man” (co-curated with Brad Feuerhelm for Arles Cosmos 2018), and “You Are What You Eat”, a group exhibition on food, identity politics and ideology for Krakow Photomonth 2019

di noto

Giorgio Di Noto

Nato a Roma nel 1990, ha studiato fotografia e tecniche di stampa e dal 2011 lavora sui materiali, i processi e i linguaggi della fotografia. Il primo libro “The Arab Revolt” è stato menzionato in “The Photobook. A History Vol. III” di M, Parr e G.Badger, nel 2013 è stato tra i “Ones to watch” del British Journal of Photography. Nel 2017 ha pubblicato il libro “The Iceberg” che ha ricevuto una menzione speciale per l’Author Book Award ai Rencontres d’Arles ed è stato nominato per il Prix Bob Calle du livre d’artiste. Vive, lavora e insegna a Roma.

calabrese

Alessandro Calabrese

Dopo la laurea in Architettura allo IUAV di Venezia, nel 2012 ottiene un Master in Photography and Visual Design presso NABA a Milano. Nel 2014 cura, con Milo Montelli, il libro A Drop In The Ocean – Sergio Romagnoli (Editions du Lic), che diviene una mostra in occasione del Festival Fotografia Europea. Nel 2015 è invitato presso il Fotomuseum di Winterthur durante l’evento Pla(t)form. Pubblica Die Deutsche Punkinvasion (Skinnerboox), successivamente esposto durante i festival Fotopub e BredaPhoto. Viene selezionato tra i 21 talenti emergenti della fotografia internazionale 2015 da Foam Magazine con il lavoro A Failed Entertainment. Nel 2016 è in mostra presso Viasaterna all’interno della collettiva Sulla Nuova Fotografia Italiana, e vincitore della quinta edizione del Premio Graziadei. Dal 2015 è docente presso l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo. Dal 2016 è rappresentato dalla galleria Viasaterna.

nizzoli-toetti

Luca Nizzoli Toetti

Nato a Venezia, Fotografo indipendente, curatore e direttore artistico, musicista. Più di 20 anni di carriera tra pubblicazioni su quotidiani e magazines, mostre, partecipazioni a festival, incontri pubblici e qualche riconoscimento. Nel corso degli anni pubblica sui maggiori quotidiani italiani e magazines centinaia di fotografie documentando i principali avvenimenti di cronaca e attualità politica ed economica. Per Vanity Fair ritrae più di trenta fra i più celebri autori italiani per “Scrittori in corso”, tra cui Alda Merini, Claudio Magris e altri grandi autori del 900. Direttore artistico dell’Independent Foto Festival di Ivrea nel 2010 e 2011. Il libro “Almost Europe” Postcart editore 2013 gli vale il Premio Bastianelli (miglior libro di fotografia italiano opera prima) 2014, la nomination per World best book a PhotoEspana, e viene selezionato per la mostra TIP–the italian photobook, Best Italian book 2000/20

_DSC1342-2

Stefano Liberti

Stefano Liberti è giornalista e filmmaker. Da anni pubblica videoreportage, inchieste scritte e lavori multimediali su testate italiane e straniere, come Al Jazeera, Le Monde diplomatique, El Pais, Radio France Internationale, Internazionale, L’Espresso. Regista e autori di documentari, ha lavorato per la trasmissione “C’era una volta” di Rai 3 e diretto i film lunghi “L’inferno dei bimbi stregoni” (2010), “Mare chiuso” (2012, con Andrea Segre), “Container 158” (2013, con Enrico Parenti), “Herat Football Club” (2017, con Mario Poeta), Soyalism (2018, con Enrico Parenti). Conduce da anni workshop su giornalismo multimediale e video-giornalismo.

 

gandolfi-2-683x1024

Alessandro Gandolfi

Nato a Parma (1970), è fotografo e giornalista, socio fondatore dell’agenzia fotografica Parallelozero. Laureato in filosofia, ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Urbino. I suoi lavori sono apparsi in varie pubblicazioni, inclusi National Geographic Italia, National Geographic France, National Geographic.com, L’Espresso, Internazionale, Marie Claire, Elle, Il Venerdì di Repubblica, Le Journal de la Photographie, Courrier International, Lightbox TIME, Newsweek Japan, Le Monde, Le Figaro Magazine, VSD, Stern, Die Zeit, Geo, Mare, Terra Mater, The Sunday Times Magazine. Le sue foto sono state esposte o proiettate in diverse mostre personali o collettive, come il Photojourn Festival 2016, il VISA Pour l’Image, l’Angkor Photo Festival. I suoi reportage hanno ricevuto per quattro volte il National Geographic’s Best Edit Award. Nel 2016 il servizio sulla situazione post-ebola in Sierra Leone ha ricevuto il PDN Photo Annual 2016 nella sezione Documentary/Photojournalism e una menzione d’onore al MIFA (Moscow International Foto Awards).

 

MG_9688-e1581013595824

Diego Orlando

Diego Orlando si occupa della ricerca e selezione dei lavori per Burnmagazine, della direzione artistica di Burninprint, di @burndiary, dei progetti speciali – l’Emerging Photographer Grant – ed editoriali.
Ha curato la pubblicazione di diversi libri, seguendone direzione artistica e produzione. Da curatore indipendente, Orlando si è occupato diverse mostre tra le quali BURN02 durante l’HeadOn Festival a Sidney; ODO Yakuza di Anton Kusters; BailBond di Clara Vannucci, Tell It Like It Is di David Alan Harvey. Ha collaborato a lungo con il Toscana Photographic Workshop e ha fondato il Premio Internazionale Winephoto.