Dai partner




Duetto CARD 20 € per vedere Luciano e Al presente al Teatro India

Il Teatro India dedica il palcoscenico a una voce intensa del teatro contemporaneo con il dittico dedicato a Danio Manfredini che con la sua arte d’attore e regista, sfiora stazioni umane intrise di ironica malinconia, solitudini e marginalità, attraverso un percorso creativo che ha intrapreso tra spazi occupati, laboratori con i disabili psichici e radicalità artistica.

Duetto CARD 20 €
per vedere Luciano e Al presente scrivendo a community@teatrodiroma.net





Teatro India, 25 gennaio ● 3 febbraio 2019 TRILOGIA SULL’IDENTITA’ Liv Ferracchiati

Trilogia sull’identità
Ideazione testi regia di Liv Ferracchiati

peter pan guarda sotto le gonne Capitolo I
stabat mater
Capitolo II
un eschimese in amazzonia
Capitolo III

Per vedere tutti e 3 i capitoli è possibile  acquistare la
Card Trilogia sull’identità
30,00 € x 3 spettacoli
cliccando qui

Liv Ferracchiati a proposito della Trilogia sull’Identità:
“La Trilogia sull’Identità è il racconto di storie ordinarie in cui il transgenderismo non è l’unico centro.
Trattare il tema dell’
identità di genere per noi ha significato interrogare la nostra natura di esseri umani e la nostra possibilità di essere liberi. La raccolta dei materiali per questo progetto inizia nel 2013 e siamo arrivati alla conclusione che la transizione è, prima di tutto, un percorso mentale verso la costruzione dell’identità di un individuo.  I cambiamenti fisici, seppure fondamentali per alcune persone transgender, non crediamo siano il fulcro della questione e, a poco a poco, non sono più stati nemmeno il fulcro della nostra indagine.  Andando avanti nel nostro percorso teatrale ci siamo accorti che non era poi così interessante nemmeno lidentità di genere, ma, per dirlo con le parole di Paul B. Preciado: «[…] La cosa importante era opporsi alla standardizzazione che identifica come patologia quello che non riconosce. Il resto è una tassonomia, un sistema di classificazioni […].».Il materiale raccolto è stato ripartito in tre spettacoli, dando vita a tre differenti proposte di linguaggio: peter pan guarda sotto le gonne, mostra la parola come mancanza e incapacità di comunicarsi, stabat mater la innalza a strumento di rappresentazione e ricostruzione della propria identità, mentre in un eschimese in amazzonia diventa metafora della fragilità di qualsiasi forma scegliamo per noi stessi.”. 


La Tragedia del Vendicatore al Teatro Argentina, dal 23 gennaio al 3 febbraio

Teatro Argentina
23 gennaio – 3 febbraio

Una giovane donna assassinata da un uomo potente. Un ragazzo che vive solo per vendicarla. Nessuno si salverà dal suo pugnale.

LA TRAGEDIA DEL VENDICATORE
di Thomas Middleton
drammaturgia e regia Declan Donnellan
versione italiana Stefano Massini
con Ivan Alovisio, Alessandro Bandini, Marco Brinzi, Fausto Cabra,
Martin Ilunga Chishimba, Christian Di Filippo, Raffaele Esposito, Ruggero Franceschini, Pia Lanciotti, Errico Liguori, Marta Malvestiti, David Meden, Massimiliano Speziani,
Beatrice Vecchione

L’inglese Declan Donnellan, maestro della regia shakespeariana, sceglie La tragedia del vendicatore del giacomiano Thomas Middleton: intrighi, corruzione, lussuria, narcisismo e brama di potere in una corte del Seicento spaventosamente contemporanea.

orari spettacolo
martedì e venerdì ore 21.00, mercoledì e sabato ore 19.00
giovedì e domenica ore 17.00 lunedì riposo

durata: 1 ora e 50 minuti, senza intervallo


PROMOZIONE SPECIALE con codice L5WB7YW31F per acquisto on Line


Petrolio, Storie dalla Lucania Saudita, di Ulderico Pesce in promozione al Teatro India fino al 13 gennaio

 

PETROLIO

Storie dalla Lucania Saudita

scritto, diretto e interpretato da Ulderico Pesce in scena presso il Teatro India dal 9 al 13 gennaio.

Petrolio, scritto e interpretato da Ulderico Pesce, presentato all’interno del progetto Ritratto di una NazioneL’Italia a lavoro, che ha inaugurato la scorsa stagione del Teatro Argentina, porta in scena la bellezza della Basilicata, fatta di boschi millenari, mare, calanchi, paesini arroccati a strapiombo su fiumi o distese di grano, ma narra soprattutto del giacimento più grande dell’Europa continentale collocato tra Viggiano e Corleto Perticara. Ulderico Pesce racconta del petrolio lucano partendo da un personaggio, Giovanni, che lavora come addetto alla sicurezza dei serbatoi esterni del Centro Olio di Viggiano, e vive con la moglie e la figlia Maria in località Le vigne, di fronte alla fiamma dell’impianto ENI che da decenni brucia pericolosissimo H2S nell’aria. Giovanni scopre che uno dei grandi serbatoi esterni ha una grossa buca dalla quale fuoriesce petrolio che si disperde sotto terra. Ha paura di parlare. Dopo mesi vede che il petrolio, camminando sotto terra, è arrivato alle porte della Diga del Pertusillo, un bacino artificiale che raccoglie acqua da utilizzare a scopi idrici in Puglia e nella stessa Basilicata nel Metapontino. Giovanni fotografa una enorme chiazza di petrolio nella diga ma continua a serbare il segreto per timore di perdere il lavoro e delle reazioni dei suoi compagni di lavoro.

Prevarranno le logiche della conservazione del lavoro o quelle di conservazione della salute? Giovanni scoprirà che il Centro Oli ha trasformato la sua terra nella “Lucania saudita”, dove ogni giorno vengono estratti circa 100 mila barili di petrolio, tradendo le illusioni di ricchezza e benessere, lasciando i suoi abitanti a fare i conti con un alto indice di mortalità tumorale e con danni ambientali irreversibili.

Promozione speciale a 14€ scrivendo a :

community@teatrodiroma.net


Promozione Teatro di Roma 25 – 26 dicembre e 1 gennaio ore 19.00

Questi fantasmi!, il capolavoro eduardiano, fatto di illusioni e allusioni, sconfitte e solitudini, al Teatro Argentina nell’allestimento di Marco Tullio Giordana.

La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo dà vita a una delle commedie più importanti di Eduardo, celebre grazie allo straordinario meccanismo di un testo in perfetto equilibrio tra comico e tragico, e pervasa sempre da una forte attualità. Uno spettacolo vivo, fedele al testo, virtuoso, che esprime il senso del passato, del presente e del futuro.

Visualizza la promozione