55 002
Mostra fotografica e presentazione editoriale - giovedì 12 settembre ore 18.30 - Officine Fotografiche Roma

Il caso C. – un progetto di Alfredo Covino

di Alfredo Covino
mostra a cura di Chiara Capodici

 Giovedì 12 settembre 2019 ore 18.30 – Officine Fotografiche Roma 

Il Caso C. di Alfredo Covino

“Il caso C.” è un’indagine visiva sulla storia realmente accaduta della misteriosa scomparsa di Davide Cervia, ex sottufficiale della Marina Militare Italiana specializzato in Guerre Elettroniche (GE) e vincolato a segreto militare Nato, avvenuta nel 1990 a Velletri (Roma).

Il 12 settembre 2019, giorno dell’anniversario della sua scomparsa, un incontro e una mostra fotografica presentano il lavoro di Alfredo Covino che con questo progetto intende far emergere i punti più oscuri della storia di Davide Cervia.

“Il caso C.” nasce come progetto editoriale che, in un’alternanza di fotografie, documenti ufficiali, immagini d’archivio, testimonianze e illustrazioni, crea un intreccio tra scenari immaginari e tracce del caso, offrendo delle chiavi interpretative reali e visionarie su questo mistero.

La mostra, a cura di Chiara Capodici, ripercorre le vicende del caso in una ricostruzione circolare, tra flashback ed evocazioni visive, con un allestimento che intende portare il visitatore all’interno del processo di ricerca e della trama indiziaria, che ha visto coinvolti in diverse modalità la famiglia Cervia, Alfredo Covino e gli Organi di Stato.

Bio

Nato nel 1973 a Roma, dove attualmente vive e lavora, Alfredo Covino ha studiato fotografia presso l’Istituto Europeo di Design e successivamente ha conseguito un Master in fotogiornalismo presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (ISFCI) di Roma.

Il suo lavoro è stato esposto in mostre personali e collettive. Nel 2008 Alfredo ha vinto il premio Yan Geffroy dell’agenzia fotografica Grazia Neri con il suo progetto “Dear Moldova” e nel 2010 è stato finalista ai Sony World Photography Awards. Nel 2009 ha co-fondato “Punto di Svista”, associazione culturale che si occupa di progetti di ricerca, editoria e iniziative espositive nel campo della cultura visuale. Dal 2009 al 2014 è stato fotografo di  staff dell’agenzia fotografica OnOff Picture.

Attraverso la fotografia documentaria, esplora diversi temi: le connessioni tra memoria, luoghi e assenza, la trasformazione dei territori, le interazioni tra uomo e paesaggio. Attualmente sta portando avanti i suoi progetti in Italia e in altri paesi come Repubblica di Moldova, Argentina e Turchia.